mercoledì 14 marzo 2018

Telefilm, enjoy! #61: Mr Robot - Prima Stagione

Salve a tutti e ben trovati, il tempo vola davvero, siamo già a metà marzo, come procedono le vostre giornate? Io torno oggi con la rubrica tutta dedicata ai telefilm per parlare di una prima stagione che ha riscosso un sacco di successo, tanto da essere premiata ai Golden Globes e agli Emmy Awards. Sto parlando, come potete intuire dal titolo, di Mr Robot.
COME SEMPRE VI RICORDO CHE I MIEI COMMENTI NON SI RISPARMIANO NEGLI SPOILER, SE NON VOLETE ESSERE INFORMATI SULLA PROGRAMMAZIONE AMERICANA, O NON SIETE ANCORA IN PARI, VI SCONSIGLIO VIVAMENTE DI LEGGERE.


Parto da subito dicendo che Mr Robot è stata una serie tv MERAVIGLIOSA, ma da seguire minuto per minuto, altrimenti si perde il senso dell'intera storia. 
Parla di Eliot Alderson, giovane ingegnere informatico che lavora per un'agenzia di sicurezza informatica: l'AllSafe. È un sociofobico e schizofrenico, con la mania del controllo che esercita sulle persone che lo circondano, a loro insaputa, monitorando su internet la vita di chi gli sta accanto. 
Improvvisamente, in seguito a un attacco informatico a una delle multinazionali di cui l'AllSafe si occupa, viene avvicinato da un individuo: Mr Robot, a capo di un'organizzazione di hacktivisti che prende il nome di fsociety. I membri di quest'organizzazione vogliono spodestare i grandi corruttori della terra per eliminare i debiti con le banche, e intendono iniziare dalla E Corp, multinazionale responsabile di un disastro ambientale che ha causato la morte di tantissime persone, tra cui il padre di Eliot e la madre di Angela, migliore amica di Eliot.
Mr Robot è, fondamentalmente, un immenso trip mentale, una sorta di matriosca che, episodio dopo episodio, mostra nuovi particolari che ci portano alla risoluzione della trama, alla fine. 
Non è una serie particolarmente leggera, non ha momenti di "svago", che spezzano la tensione della narrazione strappando un sorriso. È una serie da seguire minuto per minuto, restando concentrati sulla trama, altrimenti si perdono particolari e dettagli che servono per la comprensione del quadro finale. 
Eliot è un personaggio da scoprire piano piano, che si mostra e si racconta direttamente allo spettatore, pone domande alla telecamera, come se il pubblico lo ascoltasse, ci porta passo dopo passo alla scoperta dei veri piani della fsocety. 
L'organizzazione, di contro, assolutamente intenzionata a far cadere la E Corp, si muove senza spiegare con esattezza a Eliot i dettagli della propria missione, senza mostrare quel quadro che lo spettatore insegue per tutti i dieci episodi. 
Personaggi di grande interesse diventano anche Angela, amica di Eliot, la quale inizia una lotta contro la E Corp a causa della morte di sua madre, anche se alla fine si mostra diversa, quasi cambiata, più dura di certo rispetto all'Angela che vediamo nei primi episodi. Lei si mostra come un personaggio determinato, sicuro, intelligente e in grado di rinunciare a un riscatto temporaneo al fine di ottenere qualcosa di più grande; c'è Tyrell, un vice CTO della E Corp, disposto a tutto pur di restare ai vertici dell'azienda, ma che spesse volte si mostra fragile, quasi senza il controllo della piega che ha preso la sua vita, impegnato a dimostrare alla moglie chi è e quanto vale.
Ogni personaggio mostra più di quel che sembra, più di quel che in realtà è, portandoci a scoprire una verità che nessun spettatore si sarebbe mai aspettato, un grande colpo di scena che alla fine ci lascia a bocca aperta e ci porta a ripercorrere tutti i passi di Eliot per riscoprirne quei dettagli nascosti che ci stavano dicendo la verità. 
Io ne consiglio assolutamente la visione, è una serie tv che merita grande attenzione. Davvero approvata.


Per oggi è tutto, voi avete visto Mr Robot? L'avete apprezzata quanto l'ho apprezzata io?
Tornerò anche con i libri, lo prometto. Sono appena uscita da un periodo non molto positivo correlato anche alla sessione d'esami distruttiva. Ergo: spero di leggere di più.
A presto, 

vostra, Cinzia.

Nessun commento:

Posta un commento