mercoledì 21 febbraio 2018

Telefilm, enjoy! #57: Tredici - Prima Stagione

Salve a tutti e ben trovati, spero che la vostra routine prosegua come sempre al meglio e che la maledetta sessione d'esami sia terminata, come si spera la mia (il post è programmato, dunque oggi dovrebbe esser l'ultimo maledetto giorno, salvo cambiamenti), ma proseguiamo con la nostra routine bloggheresca e andiamo a parlare di una serie dai toni più seri e cui: Tredici.
COME SEMPRE VI RICORDO CHE I MIEI COMMENTI NON SI RISPARMIANO NEGLI SPOILER, SE NON VOLETE ESSERE INFORMATI SULLA PROGRAMMAZIONE AMERICANA, O NON SIETE ANCORA IN PARI, VI SCONSIGLIO VIVAMENTE DI LEGGERE.


La serie, prodotta da Netflix, prende il nome di Tredici, conosciuto in inglese come 13 Reason Why, narra le vicende di Hannah Baker, ragazza che all'inizio della serie si suicida a causa di una sere di vessazioni subite, a scuola e fuori da scuola, da alcuni compagni. 
Con una tecnica narrativa che fa utilizzo dei flashback, e grazie alla tattica elaborata dalla protagonista per spiegare le proprie ragioni, ci troviamo a ripercorrere, attraverso gli occhi di Clay, le tredici ragioni che hanno spinto Hannah al suicidio. 
La ragazza, presa la decisione, registra infatti tredici cassette, in cui a ogni facciata fa corrispondere un motivo, legato a una persona, che l'ha spinta a prendere la terribile decisione. 
La trama, che si svolge tra il passato in cui vediamo le vicende di Hanna, e il presente in cui si muove Clay, ci mostra come tutti i ragazzi che le stavano intorno abbiano contribuito, in maniera più o meno consapevole, a rendere la vita di Hannah un inferno, mostrando come l'esasperazione a cui era giunta la ragazza, ad un certo punto, non consentiva a quei pochi che hanno cercato di aiutarla, di avvicinarsi, avendo adottato dei meccanismi di difesa che la portavano a vedere tutti e tutto come un attacco.
Il telefilm, a mio parere, ha il merito di portare alla ribalta un tema caldo e spinoso come il bullismo,  che alle sue estreme conseguenze può portare a decisione tragiche e sofferte come quelle prese da Hannah, mostrando quanto certi atteggiamenti deleteri siano sottovalutati da tutta la società, partendo dai ragazzi che non si rendono conto delle conseguenze dei propri atteggiamenti.
La maggiore accusa che secondo me il telefilm porta alla ribalta è quella agli adulti, alle istituzioni che dovrebbero controllare queste interazioni e che nella maggior parte dei casi finiscono con l'ignorare certi avvenimenti, minimizzandone le conseguenze. 
Il telefilm è stato oggetto di svariate critiche, perché molti hanno visto il tema come un'esaltazione del suicidio, dal canto mio nel mostrare in maniera nuda e cruda come una personalità fragile si sia lasciata travolgere da tutte le piccole e grandi azioni volte a denigrarla, fino a portarla a quella scelta estrema, non significa esaltare il gesto, quanto mostrare la poca attenzione che l'argomento ha oggi, quanto ancora oggi il tema sia sottovalutato, sminuito e rinchiuso in quelle che vengono considerate come normali dinamiche adolescenziali, quando NON LO SONO E NON DEVONO ESSERLO.
Penso che il telefilm sia riuscito in maniera impagabile a raccontare uno spaccato che in molti si sono trovati a vivere, in maniera più o meno pesante. 
Consiglio la visione del telefilm, tuttavia mi preme dire che la visione va affrontata in un momento in cui vi sentite forti, senza la possibilità di farvi travolgere in maniera eccessivamente emotiva dalla storia, che in ogni episodio mostra un pezzo di sé di volta in volta più cupo. 


Voi avete visto Tredici? Cosa ne avete pensato?
A presto, 

vostra, Cinzia.



2 commenti:

  1. Ho visto solo i primi episodi di questa serie e non so, non è riuscita a prendermi :/ amo come l'hai descritta e come hai raccontato il tutto, ma non so perché non ne sono ancora convinta. The 100 lo hai mai visto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, ognuno ha i propri gusti e le proprie preferenze, magari non ti ha preso il modo che hanno utilizzato per narrare la storia, o non ti hanno convinta gli attori. Anche l'interpretazione fa tanto, soprattutto in serie tv che trattano temi più cupi e seri. Mi fa piacere però sapere che ti sia piaciuto il modo in cui ne ho parlato. :)
      Per quanto riguada The 100: sì, sono in pari, attendo l'uscita della quinta stagione (anche se devo ancora parlare della quarta e sono in un ritardo mostruoso... sto facendo una serie di rewatch proprio per recuperare tutto ciò di cui non ho parlato XD).
      Tu che ne pensi di The 100?

      Elimina