mercoledì 19 luglio 2017

Telefilm, enjoy! #50 - Skam Quarta Stagione

Ed eccomi qui, di nuovo, stesso posta stessa ora. Come vi avevi preannunciato, oggi parleremo della quarta stagione di Skam. Ma bando alle ciance, iniziamo.
COME SEMPRE VI RICORDO CHE I MIEI COMMENTI NON SI RISPARMIANO NEGLI SPOILER, SE NON VOLETE ESSERE INFORMATI SULLA PROGRAMMAZIONE AMERICANA, O NON SIETE ANCORA IN PARI, VI SCONSIGLIO VIVAMENTE DI LEGGERE.
 
 
Questa di cui mi accingo a parlarvi è la quarta e ultima stagione di Skam, che ha come protagonista Sana, una ragazza musulmana integrata nella società norvegese. 
Il bellissimo progetto sulla tolleranza di questa serie non termina infatti qui. In questa serie troviamo raccontati i problemi di una giovane ragazza musulmana che non si sente mai pienamente norvegese o pienamente musulmana, troppo lotana da entrambi i poli per sentirsi pienaente se stessa, andando incontro all'inevitabile disastro che causerà pian piano questa sua estrema testardaggine nel non parlarne con nessuno. Ma come Skam ci ha dimostrato più volte, non si è mai soli e le amiche tendno a non abbandonarla mai, supportandola in ogni sua scelta e comprendendo le motivazoni di Sana quando lei spiega che certe scelte culturali musulmane non le sono imposte, ma ci crede davvero. 
Il suo più grande scontro avviene con se stessa, con le convinzioni che è convinta di dover rispettare e il cuore che la porta ad amare altro, ma ben presto comprende che non tutto è bianco o nero ma che esistono le sfumature da comprendere, e che la vita è ttroppo lunga per decidere in un attimo cosa possa cambiarla per sempre. 
La cosa più dolce, a parte la storia con Yousef, è l'amicizia con Isak. Come loro stessi dicono "Un omosessuale e una musulmana che diventano amici", a riprova ulteriormente del fatto che l'amore si diffonde indipendenetemente dal genere, dalla razza, dalla cultura o dalla religione. Che basta tollerar, cmprendere e lasciare liberi per poter stare bene insieme.

La paura si propaga, ma per fortuna lo fa anche l'amore.
Ed eccoci, a splendida chiusura di questa serie questa meravigliosa perla.
Di questo telefilm un canale americano ha deciso di farne un reboot intitolato Shame, che attendo con ansia. Con questo vi lascio, a presto, 

vostra, Cinzia.

Nessun commento:

Posta un commento