lunedì 8 febbraio 2016

Telefilm, enjoy! #26 - Settimana telefilmica: The Vampire Diaries e The Originals

Ecccomi qui, buon lunedì e buon inizio settimana a tutti, il mio è chiaramente una schifezza, sono stanchissima e non riposo mai abbastanza, quindi toccata e fuga per questo nuomer della rubrica Telefilm, enjoy!




COME SEMPRE VI RICORDO CHE I MIEI COMMENTI NON SI RISPARMIANO NEGLI SPOILER, SE NON VOLETE ESSERE INFORMATI SULLA PROGRAMMAZIONE AMERICANA, O NON SIETE ANCORA IN PARI, VI SCONSIGLIO VIVAMENTE DI LEGGERE. 


07x11 - THINGS WE LOST IN THE FIRE
 Dunque, undicesimo episodio di The Vampire Diaries ancora concentrato sugli effetti della pietra della fenice e delle ripercussioni che questa ha sui vampiri.
Damon, fortunatamente (?), non ha fatto del male a nessuno, tutti riescono a riprendersi e sono estremamente comprensivi sul suo non essere in sé, perciò lo lasciano alle cure di Stefan che ha già superato quella fase e può aiutarlo.
Bonnie e Matt pattugliano la città e si occupano di far fuori i vampiri di Julian, che durante l'assenza dei fratelli Salvatore ha fatto sua la città rendendola una specie di rave party perenne.
Caroline organizza la festa per le bambine, in cui Alaric si ridicolizzerà.
Damon e Stefan, in realtà, non hanno superato i loro demoni e i loro fantasmi, continuano a essere perseguitati da quello che li tormentava nel mondo prigione: Damon vede il suo commilitone, che lo spinge ad accettare il suo essere un mostro, Stefan vede Damon e crede che il suo subconscio stia cercando di dirgli che per essere veramente felice deve abbandonarlo.
Chiaramente non ha intenzione di farlo e confessa a Damon che qualsiasi cosa accadrà loro rimarranno sempre uniti, a questo punto Damon vorrebbe confessargli l'immane cazzata fatta (passatemi il termine), ma non ne ha il coraggio: Damon, sotto pressione a causa delle allucinazioni costringe Tyler a rivelargli il posto in cui tiene la bara di Elena, le allucinazioni però lo fanno andare fuori di testa e brucia la bara, con dentro il corpo. Adesso, la scena mi ha per un attimo lasciata basita, lo ammetto, ma so anche che nel prossimo episodio ci diranno che in raltà il corpo di Elena è salvo, se la fanno fuori in questo modo divento una belva feroce e mando un pacco bomba alla Plec, perché non è possibile, hanno buttato all'aria una scena emotivamente destabilizzante come quella dell morte di Elena per... questo?
Caroline scopre che Alaric, una volta nate le gemelle, ha intenzione di andarsene lontano da Mystic Falls, destabilizzando Care, lui allora le ricorda che lei non sarebbe stata nulla dopo la nascita delle bambine... ma certo! Alla fine è stata costretta soltanto a diventare l'utero in affitto di Jo, senza dare il proprio consenso, è costretta a cambiare ogni sua abitudine, mettendo a rischio la rua relazione, perché la storia con Stefan ha subito una brutta battuta d'arresto, ammettiamolo, e alla fine non ha nemmeno potere decisionale... 
Matt viene arrestato per guida in stato di ebrezza, la poliziotta però trova nella sua auto la borsa da Buffy la cacciatrice, o da fratelli Winchester e chiede, come di norma, spiegazioni... ma la situazione mi fa pensare, che sia lei la fantomatica cacciatrice che ci hanno nominato nei primi episodi e poi hanno bellamente ignorato?
Proprio in seguito a questa scena utilizzano nuovamente il sistema del salto temporale, giungiamo infatti all'attacco di Caroline, tre anni dopo, allo studio televisivo. Lei è stata imprigionata dentro un armadio, viene liberata da Matt che le comunica che era l'unico modo per attirare l'attenzione di Stefan e che quello che succede nelle loro vite nn gli interessa più, lavora quindi con la cacciatrice.
Adesso, io lo dico dalla seconda stagione che Matte era inutile, se lo ammazzavano prima non facevano la cosa giusta? In tutto questo i produttori hanno rimosso completamente i personaggi di Valerie, Mary Louise e Nora, quest'ultima appare giusto per dire che le è giunta una cartolina dalla cacciatrice e poi stop, ha portato un paio di calzini per le gemelle... quindi boh! Non bastava Julian? Avevamo pure bisogno della versione 2.0 di Buffy? 

____________________________________


03x11 - WILDE AT HEART
Dunque, dopo la sconfitta di Tristane, nello scrso episodio di The Originals, come abbiamo visto sono cambiati i vertici del potere: Aya è il nuovo capo degli Stryx e propone a Davina, talentuosa e ribelle strega ricusata, di entrare a far parte delle sorelle, le streghe personali degli Stryx. In cambio, loro offrono l'incantesimo che può riportare in vita Kol.
Davina, allora, cerca di mettersi in contatto con Kol, riesce a vederlo e Kol, saputa la provenienza dell'incantesimo, chiede a Davina di trovare un altro modo, ma di non fare assolutamente affari con gli Stryx. Gli antenati scoprono però che Davina è nel loro territorio e cominciano ad attaccarla, riesce a salvarsi solo grazie all'intervento della strega a capo della congrega delle sorelle. 
Aya utilizza questa strega per cercare di decifrare quanto visto dalla strega di Lucian, cerca perciò di entrare dentro la testa di Elijah, ne resta coinvolta e in maniera criptica dice quel è l'arma che può ancora ucciderli.
Klaus si trova alle prese con la neonata vampira Camille, che è totalmente fuori controllo, non riesce a frenarsi dal soggigare le persone o ucciderle e la cosa la elettrizza. Klaus cerca di calmarla e di convincerla che lei non è così, ma lei non gli da ascolto e lo attacca utilizzando tutto quello che effettivamente lei aveva capito durante le sedute di terapia. 
Proprio grazie a quelle sedute, utilizzando il suo udito da vampiro, è la prima che riesce a decifrare il messaggio criptico della strega, l'arma altrio non è che un cavalluccio di legno, intagliato da Klaus per Rebecka, fatto proprio con del legno di quercia bianca. Camille prende l'oggetto, prima che gli Originali comprendano quale sia l'oggetto.
Quando Klaus lo scopre, Camille gli rivela di voler indietro la sua eredità.
Elijah, dopo aver scoperto qual è l'arma, va a uccidere la strega che gli aveva guardato nella mente, perché aveva visto troppe cose, chissà che cosa, che la porta rossa ci nasconda ancora dei segreti?
Io fossi in tutti loro prenderei Cami, che ha quasi certamente spento la propria umanità, come fanno a non pensarci e la butterei in qualche scantinato a disidratarsi, così da mettere un po' di giudizio. 




Eccoci con la conclusione, stranamente perfettamente in tempo, dei commenti settimanali della rubrica Telefilm, enjoy. Spero vivamente, domani, di riuscire a scrivere la recensione di Oblivion. Intanto, come potete notare dalla sidebar, sono tornata a leggere Città di vetro, della saga Shadowhunters. Per oggi è tutto, a domani, spero, 
vostra, Cinzia. 

Nessun commento:

Posta un commento