sabato 26 dicembre 2015

Recensione Dreamless - Josephine Angelini

Buon pomeriggio, miei cari lettori, innanzitutto BUON NATALE, anche se in ritardo. Come avete trascorso le vostre feste natalizie? Da me tutto al solito: cibo in quantità industriale, parenti, carte e brindisi con gli amici. Spero abbiate trascorso dei giorni sereni e che vi stiate riposando, almeno un po'.
Io, nel frattempo, mi sono data alla lettura del secondo volume della serie The Awakening, Dreamless, che ho divorato in due giorni.


Titolo: Dreamless (The Awakening #2);
Autore: Josephine Angelini;
Editore: Giunti Editore;
Prezzo: 14,00€;
Pagine: 400;
Genere: Urban Fantasy;






Trama:
Ritroviamo Helen, che nel frattempo è diventata la Discendente, la prescelta dagli dèi. Ogni notte si addormenta nel suo letto e raggiunge l'aldilà dove affronta prove indicibili per trovare le Furie, liberarle dalla loro ira e rompere così il ciclo di faide tra le Case. Ogni mattina si risveglia, stanchissima e provata, costretta a cominciare una nuova giornata di allenamenti. È sempre più spossata e sofferente oltre che sola, dato che Lucas ora la tiene lontana. Helen è triste e profondamente sfiduciata, quando durante una delle sue discese agli inferi si imbatte in Orione, un semi-dio bello come il sole, capace di far tremare la terra e il suo cuore. Di notte si incontrano nell'Ade e di giorno si scambiano messaggi al cellulare. Lucas impazzisce di gelosia e in lui si scatenano poteri sconosciuti: adesso è in grado di controllare totalmente la luce e di rendersi invisibile. Divisa fra l'attrazione per il nuovo pretendente e l'amore impossibile per il cugino, Helen si ritroverà a sfidare i suoi limiti per il bene dell'umanità intera.




Recensione:

Dopo soli due giorni dalla recensione del primo volume, Starcrossed, eccomi qui ad aver finito il secondo volume di questa interessante trilogia: Dreamless.
Il secondo volume riprende esattamente da dove si era interrotto il primo, ovvero dalla scoperte di Helen di essere  il discensore, cioè colui che è in grado di scendere fisicamente negli inferi e che ha il potere di comandarli. In seguito all'uccisione di Creon da parte di Hector, Helen decide di cercare negli inferi le Furie per poter spezzare questa catena di odio che si porta avanti dalla notte dei tempi e permettere ai reietti (coloro che hanno ucciso un cosanguineo) e alle canaglie (coloro che sono figli di due discendenti) di poter stare con la loro famiglia senza provare l'impulso di ucciderli.
Per tale motivo Helen scende ogni notte negli Inferi, ma è sola e non conosce le regole del gioco, finché in suo soccorso non interviene Orion, una canaglia, aiutata da sua madre, che è capo della casa di  Roma e erede della casa di Atene, insieme cercheranno di trovare una soluzione per far terminare questa maledizione.
Nel frattempo i due più cari amici di Helen: Claire e Matt scoprono la verità e scelgono di restare insieme all'amica per aiutarla in questa faticosa missione.
Ma non sono solo i cento cugini appartenenti alla casa di Tebe a dare la caccia ad Helen per far riapparire Atlantide e ottenere l'immortalità, c'è anche qualcun'altro, che ha in mente piani ben peggiori e articolati. 
Helen si trova quindi in una posizione scomoda, sempre più debole e spossata, a causa della mancanza di sogni, scende ogni notte agli Inferi, Orion è l'unico con cui, al momento, riesce ad essere spensierata, ma scopre ben presto che la loro bolla funziona solo negli inferi, perché nel mondo reale sono macchiati dalla maledizione delle Furie e non possono stare insieme senza cercare di uccidersi. Con Lucas le cose non vanno bene da quando hanno scoperto di essere cugini, in quanto Helen figlia di Ajax, zio di Lucas, i due si tengono a distanza, per cercare di mantenere le case separate e non permettere agli dei di tornare sulla terra.
Helen si trova a combattere contro il destino per portare a termine la profezia di cui si trova protagonista, ma la profezia deve effettivamente essere portata a compimento? Si chiede dopo una particolare visita agli Inferi...
Il secondo volume si dimostra molto più interessante del primo, forse perchè il primo stava cercando di mostrarci questo mondo mentre adesso che il mond lo conosciamo ci concentriamo suggli eventi. Per tutto il libro si legge di questa profezia, che Helen deve compiere per liberare tutti i discendenti, ma non tutte le buone azioni portano del bene e questo i nostri ragazzi lo scopriranno troppo tardi, quando ormai l'inganno è stato compiuto. 


Ecco dunque la seconda recensione di questa saga, ho letteralmente divorato questo secondo volume e non vedo l'ora di vedere come si concluderà questa interessantissima saga, voi l'avete letta? Cosa ne pensate?
A presto, con altre recensioni, 
vostra, Cinzia.

4 commenti:

  1. Ciao! Buon Natale in ritardo =D Anche a me è piaciuto il secondo libro, ammetto che tutti mi sono piaciuti molto *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Avid, Buon Natale anche a te, io hpo già cominciato il terzo volume per sapere come va a finire, sono molto curiosa! Poi cercherò qualcos'altro sul tema Divinità Greche!
      Ciao, un bacio :D

      Elimina
  2. Non conoscevo questa serie. Interessante. Se la trovo in ebook, la metto in lista di lettura :)
    Buone feste anche te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simo, felice di averti incuriosita, ho trovato questa trilogia quando cercavo romanzi che avevano a che fare con il tema delle divinità e dei miti greci.
      Buon Feste :D

      Elimina