domenica 11 ottobre 2015

Telefilm, enjoy! #8: Resoconto settimana telefilmica.

Salve, carissimi, mi scuso immensamente per il mio essermi assentata, vi avevo detto che sarei tornata a breve con una recensione e invece mi sono data alla macchia, ma non è tutta colpa mia, sono stata impegnata con l'università e, davvero, non ho avuto il tempo di accendere il pc, alla sera troppo stanca tornavo e andavo a letto, leggendo qualche pagina a caso e poi... SONNO.
Tuttavia ieri ho avuto il tempo di fare una full immersion nei telefilm e ho recuperato tutti gli arretrati telefimici di questa settimana, eccoci quindi con un nuovo appuntamento con la rubrica Telefilm, enjoy! Vi ricordo che quando parlo dei telefilm non mi limito con gli spoiler, quindi se seguite qualcosa di cui parlo e non volete spoiler siete pregati di chiudere adesso il post, non ho intenzione di sorbirmi delle lamentele per degli SPOILER più che segnalati. Cominciamo:


12x03: I choose you

Dunque, siamo al terzo episodio della dodicesima stagione e le storyline continuano ad essere abbastanza piatte per tutti. Ci ritroviamo a parlare dello stipedio di Meredith, che prende poco rispetto ai suoi colleghi capi, Maggie da di matto, perché il ragazzo con cui ha flirtato si sposa, April e Jackson sono ancora ai ferri corti. L'unica nota positiva dell'intero episodio è il caso a cui si trova a lavorare Alex. Ha tra le mani due bambini gemelli, nati entrambi con un tumore al fegato, praticamente uguale, uno solo dei due genitori è compatibile, quindi Alex si trova a dover effettuare la scelta per dare il fegato a uno dei due bambini, lasciando morire l'altro.
Qui vediamo Alex maturo, che per un attimo ha paura della decisione, perché sta a lui scegliere chi deve vivere e chi deve morire, ma alla fine fa la scelta giusta, nonostante questo abbia portato alla morte di uno dei due gemellini.
Puntata piatta, Grey's Anatomy non si riprende ancora.


07x01: Day one of twenty - Two Thousand, give or take

Primo episodio della tanto attesa settima stagione, vediamo i nostri protagonisti alle prese con l'assenza di Elena, addormentata da un incantesimo di Kai, che ha legato la vota di Elena a quella di Bonnie. 
Damon, Alaric, e Bonnie sono in Europa: Alaric ad affrontare il lutto  per la perdita di Jo, Damon controlla Alaric e insieme si ubriacano allegramente, ma in realtà cerca di affrontare la perdita di Elena, e Bonnie cerca di far sì che i due non si mettano irreparabilmente nei guai.
Dunque, per ciò che concerne il rapporto tra la strega impossibile da uccidere e il vampiro molesto, devo dire che forse è l'unica cosa per cui non ho storto il naso. I due, in seguito alla prigionia forzata cui sono andati incontro nella scorsa stagione, sono diventati molto amici e quindi si coprono le spalle l'uno con l'altra.
Alaric, in giro per l'Europa, cerca un modo per riportare in vita la sua sposa, perché c'è da ammettere che in TVD mancano solo gli zombie e poi le abbiamo viste tutte... ah no, scusate, mancano anche gli unicorni. Comunque, dicevamo, sembra aver trovato questo modo, attraverso una pietra. Pietra che si scopre è ricercata anche da Lily.
Lily, la nostra cara mamma dell'anno, è riuscita a risvegliare la sua famiglia di streghe vampirizzate assetate di sangue e cerca di insegnare loro come coesistere con il resto del mondo, cosa di cui questi non sono convinti, pertanto fanno una strage.
Stefan, impegnato in imbarazzanti sessioni di silenzio altrettanto imbarazzato con Caroline, decide di fare qualcosa per liberarsi degli Eretici, e cioè creare una bomba carta... al che un quesito sorge spontaneo: da quando i vampiri creano bombe artigianali? MAH!
Gli eretici, ovviamente, non muoiono nemmeno con le bombe, e si vendicano dell'affronto subito uccidendo tutti i presenti ad un evento in pazza, unico sopravvissuto Matt Donovan.
Io comincio a pensare che il suddetto sia un essere paranormale, conquisterà il mondo e governerà tutti dal suo trono di imbecillità!
Per salvare il salvabile Stefan e Caroline fanno un patto con Lily, cedendogli la città in cambio della salvezza dei suoi abitanti, i quali vengono tutti evacuati.
Damon e Bonnie, tornati a casa, non ci stanno e riescono ad uccidere uno degli eretici, scatenando quindi una guerra. A questa mossa Lily risponde inviando Enzo a rapire Caroline.
L'episodio si conclude poi con uno  Stefan che tre anni dopo risveglia Damon da suo sonno dicendogli che ha bisogno di aiuto, le porte del magazzino in cui si trovano, poi, vengono distrutte e una bionda spara all'impazzata perché vuole Stefan morto.
Cosa penso? BOCCIATO, chiaramente! Dunque, hanno deciso di utilizzare l'escamotage dei salti temporali, che ha già ampiamente rotto la papaya in altri telefilm, immaginiamoci in The Vampire Diaries che è già alla frutta. Sono indecisa su chi sia la bionda pistolera, potrebbe essere una delle eretiche o anche Caroline, alla fine non sappiamo cosa sia successo dopo il suo rapimento per mano di Enzo. Alaric cerca ancora di resuscitare Jo, che era pure incinta, quindi avremmo uno zombie incinta di due teneri zombini. Sì, no, okay?
Spero si inventino qualcosa di buono, anche se ne dubito.


03x01: For the next millennium

Assieme a Thhe Vampire Diaries abbiamo anche avuto la premiere di The Originals, ritroviamo quindi un Klaus lasciato solo da tutti: Kol è morto, Rebeka se ne è andata, Elijah non gli parla a causa della trasformazione di Hayley in lupo perennemente, Freya cerca di tenere la famiglia unita e Camille cerca di psicanalizzare Klaus.
L'episodio si svolge mostrandoci, quasi come al solito, sia il passato che il presente dei nostri personaggi, nel passato ritroviamo tutti i fratelli Mikaelson in fuga dal padre, che attaccando una carrozza di nobili si trovano a far finta di essere essi stessi de nobili, aiutati in questo da un servitore: Lucien.
Nel presente vediamo Klaus alle prese proprio con Lucien, ormai diventato vampiro che giunge a New Orleans per avvertire che in giro per il mondo le cose si sono surriscaldate, si è sparsa la voce secondo cui uccidendo un originale, si uccide anche l'intera linea di vampiri da lui generata, per cui in questo momento di tensione tra gli originali questo potrebbe causare delle guerre.
Marcel, in tutto questo, ha creato una sorta di club della boxe per vampiri, Davina non sa più come gestire le streghe che comanda, le quali cominciano a  rivoltarsi, in città è poi arrivato un nuovo detective che indaga su delle morti misteriose, Camille sospetta si tratti di un vampiro e venuta a conoscenza della presenza di Lucien in città i suoi sospetti ricadono proprio su di lui.
Elijah si trova poi a combattere contro dei cacciatori che danno la caccio ai lupi del branco di Hayley, qualcuno ha infatti ordinato di ucciderli tutti.
Dunque, devo dire che 'inizio non è male, m mi riservo di esprimere giudizi affrettati, l'idea di utilizzare ancora il passato dei fratelli Mikaelson potrebbe essere un'arma a doppio taglio perché se da una parte c'è tanto da raccontare dall'altro si potrebbe anche cadere ne banale e nel ripetitivo, quindi BOH per adesso.


11x01: Out of the darkness, into the fire

Nella premiere dell'undicesima stagione di Supernatura troviamo Sam e Dean alle prese con l'Oscurità, liberata in seguito alla rimozione del marchio di Caino dal braccio di Dean, il marchio si rivela infatti una serratura mistica che racchiudeva l'Oscurità, cioè una specie di male primordiale. 
Questo provoca una sorta di contagio tra alcuni uomini, rendendoli particolarmente aggressivi, si scopre tuttavia che il nostro bene amato Dean è stato salvato dall'Oscurità, che assume le sembianze di una bellissima donna, la quale ringrazia Dean per averla liberata e gli dice anche che loro due saranno sempre legati, a spiegazione di questo mostra il segno del marchio di Caino sulla sua pelle, stesso segno di Dean, a dimostrazione che il marchio è molto più antico e potente di quel che si crede.
Cercando di trovare un modo per capire come affrontare l'Oscurità, Sam e Dean si imbattono in una donna sceriffo, unica superstite tra tutti quelli che erano stati contagiati dall'Oscurità, i tre si recano in ospedale per medicarla e qui vengono attaccati da altri infetti.
Si imbattono poi in un uomo, padre di una bambina appena nata, la cui madre è morta. Il padre sa di essere stato contagiato e affida la bambina allo sceriffo, Dean e lo sceriffo decidono di mettere in salvo la bambina, mentre Sam, in seguito ad una pesante discussione con il fratello, decide di distrarre i contagiati per permettere loro di andare lontano, usando se stesso come diversivo, in questo modo viene cntagiato anche lui mentre Dean riesce a portare le due in salvo.
Tuttavia, l'Oscurità che è sparita si scopre si è incarnata in Amara, la bambina portata in salvo da Dean.
Ordunque, dare un giudizio su Supernatural è complesso... io li amo, amo Dean, l'ho sempre amato, è l'amore della mia vita, quindi dire che la stanno tirando troppo per lunghe mi fa davvero male al cuore... tuttavia sono costretta a dirlo. Sam e Dean incappano sempre nei medesimi errori, e cioè quelli di non dirsi le cose, di nascondersi per proteggersi, quando questo ha causato più disastri che altro, Dean non avverte Sam della conversazione avuta con l'Oscurità, e Sam gli nasconde il suo essere stato contagiato e quindi prossimo alla morte.
Questi due non cresceranno mai... perciò, mh forse sarebbe il caso di dire basta (sappiate che questo sprazzo di razionalità sta ferendo la fangirl tredicenne che c'è in me).


Dunque, spezzo qui il post, riservandomi per domani un altro post sulla rubrica telefilmica, all'appello mancano infatti ancora Wrrow, The Flash, Downton Abbey, Once Upon A Time e Reign.
A presto tesori, 

vostra, Cinzia.






Nessun commento:

Posta un commento