domenica 20 settembre 2015

Recensione Oltre le regole - Jay Crownover

Salve a tutti miei prodi, eccomi qui, sebbene in ritardo, con a tanto attesa recensione.  Perdonatemi, ma gli esami si avvicinano, il babysitteraggio a tempo perso è ricominciato e io in genere ho un vita abbastanza frenetica, ma come vi dicevo la volta scorsa, ad Ottobre dovrei essere un po' più presente e regolare. 
La recensione che vi propongo oggi è la recensione del primo volume di una serie: The Marked Man, chiamata in Italia The Tatoo Trilogy (speriamo non abbiano ragione, perché dall'autrice sono previsti più di tre volumi). 

Titolo: Oltre le regole (#1 The Tatoo Trilogy);
Autore: Jay Crownover;
Editore: Newton Compton, Collana Anagramma;
Prezzo: 9,90 € (cartaceo), 4,99 € (ebook);
Pagine: 352;
Genere: New Adult, Romance;







Trama:

Shaw Landon è la tipica brava ragazza di buona famiglia. Sa cosa i suoi genitori si augurano per lei: voti eccellenti, un lavoro come medico, un ragazzo benestante e rispettoso che la conduca all'altare. Eppure, da sempre, Shaw è attratta da tutt'altro. Soprattutto da ciò che è l’esatto contrario di quello che dovrebbe desiderare…
Rule Archer è bellissimo, fa il tatuatore, è sfacciato e arrogante, una luce negli occhi che non sembra promettere niente di buono, ma ha un sorriso capace di sciogliere un iceberg. E soprattutto è abituato a prendersi ciò che vuole. Ogni sera si porta a letto una ragazza diversa, salvo poi non ricordarne neppure il nome il mattino successivo. Rule sa bene che la bella Shaw è rigorosamente off limits, ma sembra diversa da tutte le altre ed è così difficile rinunciare anche solo ad assaggiare quell'invitante frutto proibito…

Recensione:

Oltre le regole è il primo romanzo di una serie che narra di un gruppo di ragazzi, amici tra loro, in questo primo volume conosciamo il primo tra i nostri protagonisti: Rule Archer, scontroso, irascibile, ingestibile, in perenne lotta con i genitori da quando il suo gemello, Remy, è morto in un incidente stradale. Da quel momento in poi lui diventa, per i genitori, la feccia della famiglia, colui che era rimasto al posto del perfetto Remy. A trascinarlo ogni domenica dai genitori è Shaw, amica fidatissima di Remy fin dai tempi del liceo, accolta in casa Archer come una figlia e che si è presa la briga di tenere unita la famiglia che l'ha accolta e accudita unita, così come faceva Remy.
Così si dipana la nostra storia, con un protagonista bellissimo, tatuatissimo e amante dell'alcol e delle avventure da una notte, succede spesso, infatti, che la nostra Shaw, quando va a prenderlo per portarlo a casa dei suoi, trovi Rule nel letto con qualcuna; la nostra Shaw è ricca, la classica brava ragazza che ha una famiglia totalmente anaffettiva, che vede per lei un futuro sterile di apparenza e tacchi alti. 
Non potrebbero essere più diversi, eppure Shaw è innamorata di Rule da quando è una bambina, nonostante da chiunque venga tacciato come un cattivo ragazzo. 
Tra loro, e per tutti coloro che conoscono gli Archer, esiste però il fantasma sempre incombente di Remy, una figura che non conosciamo ma di cui ci viene narrato da vari punti di vista. 

Erano passati tre anni. Tre anni solitari, vuoti, riempiti di dolore da quando i fratelli Archer erano passati da un trio a un duo. Ero legato a Rome, lui era un mito ed era sempre stato il mio modello quando si trattava di fare il duro, ma Remy era la mia metà, in senso figurato e letterale. Era il mio gemello omozigote, era la luce quanto io ero l'ombra, facile quanto io ero difficile, la gioia quanto io ero l'angoscia, perfetto quanto io ero incasinato, e senza di lui ero solo la età della persona che sarei mai potuta essere.

Da una parte a Shaw manca l'amico di sempre che l'ha salvata da quel turbine di apparenza che era la sua famiglia, dall'altra abbiamo Rule,  che oltre alla mancanza di una figura come il suo gemello si trova ad avere a che fare con l'indisponenza e la cattiveria della madre, una cattiveria dettata dal dolore, che ha deciso di riversare tutta sul gemello rimasto, arrivandolo ad accusare di essere il responsabile della morte del fratello. Remy ci viene presentato come un personaggio che conosciamo ma mai abbastanza, e non mi dispiacerebbe leggere una novella su di lui, vedere la luce laddove Rule era l'ombra, per conoscere meglio questo ragazzo a cui tutti volevano bene ma che aveva i sui segreti, come tutti.
La storia d'amore tra i nostri due protagonista si trova così a dover affrontare vari problemi, tra cui le convinzioni di Rule circa il rapporto tra Shaw e Remy, le rispettive famiglie, un ex pressante e in genere il non sapere gestire dei rapporti di questa portata. Entrambi di trovano di fronte alla paura di lasciarsi trasportare da un sentimento così imponente e l'istinto di scappare diventa forte.

La vita senza te è possibile, a se posso sceglierla voglio viverla con te al mio fianco e ti sto dicendo che non scapperò davanti all'impegno che serva perché accada.

Per quanto riguarda il modo in ci è esposta la storia, troviamo i due punti d vista principali, cosa che ci aiuta a comprendere la storia a trecentosessanta gradi, ad entrare dentro la loro testa e le oro emozioni. 
I nostri personaggi sono un po' sboccati, quasi rozzi in alcuni momenti, ma il contesto in cui li vediamo li porta ad essere così, quindi la presenza di un linguaggio un po' spinto, o arricchito da parolacce, rende il romanzo più reale, secondo me, trovo quindi questo un escamotage che fa bene allo stile del romanzo.
Altra cosa che ho apprezzato dello sviluppo della nostra storia è la presenza tangibile degli amici dei nostri protagonisti: Ayden, coinquilina di Shaw; Nash e Rowdy, colleghi e amici assieme a Cora e poi Jet, cantante metal e Rome, il maggiore dei fratelli Archer facente parte dell'esercito, tutti loro contornano a nostra storia, rendendola assolutamente realistica e piacevole.
Che dire, romanzo apprezzato e consigliato, ci troviamo di fronte ad una bella storia e ad un ragazzone bellissimo e tatuato.
Perciò, approvato!
Voi lo avete letto? Cosa ne pensate?
A presto, 

vostra, Cinzia.

4 commenti:

  1. Anche a me è piaciuta molto la storia e anche il volume successivo. L'ho trovata fresca, intrigante e i personaggi molto coinvolgenti. =)

    RispondiElimina
  2. Ho avuto la stessa impressione anche io, romanzo molto accattivante.
    Grazie di essere passata :)

    RispondiElimina
  3. Mi è piaciuta questa saga, ho apprezzato molto la coppia Shaw e Rule che tra i tre libri resta la mia preferita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me è piaciuta molto, mi incuriosisce il personaggio di Rowdy, spero che non ci sarà molto da aspettare per leggerlo. Grazie di essere passata :)

      Elimina