mercoledì 24 settembre 2014

Citazione della settimana #2

Buongiorno, ben trovati.
Lo so, lo so – non guardatemi con quelle facce–, avrei dovuto mettere una citazione a settimana, ogni settimana, il punto è che tra lavoro, vita, università e mancanza di sonno è già tanto che io abbia trovato il tempo per lavarmi i capelli... sul serio! 
Comunque, bando alle ciance, riprendo il lavoro da dove l'ho lasciato, ho rinnovato l'immagine (perdonate la mia insufficienza grafica, non sono mai stata una cima e non aprire i programmi di grafica per mesi non ha certo migliorato la situazione), ho inserito i contatti social (non tutti, i più importanti, datemi tempo) e ho letto tanto che ho da dire la mia su un po' di libricini. 
Tuttavia, oggi, come avrete notato dal titolo vi parlo dell'ultima citazione della settimana (prima di mettere la nuova).
Piccoli sogni, ma che quando si spezzavano diventavano lo stesso un grande dolore.
Frase di Giorgio Faletti, tratta dal suo romanzo Io Uccido, un thriller, noir, giallo ambientato nel Principato di Monaco. Ma avremo tempo di parlare del mio romanzo preferito e del mio autore preferito. 
Partiamo dalla frase, a me piace tirarle fuori dal loro contesto naturale e poi vedere quanto e in che modo incidono sulle nostre esistenze, perché le parole incidono, si aggrappano dentro di noi e poi ti influenzano. 
Questa frase è stata mia per tanto di quel tempo che adesso mi viene naturale associarla a me.
Piccoli sogni; voi quanti sogni avete? Io ne ho avuto milioni, alcuni fondamentali, altri meno, alcuni irrealizzabili, altri alla mia portata. I sogni sono il cibo dell'anima, quel qualcosa che al momento in cui ti alzi la mattina, fa sì che la giornata non sia del tutto un buco nero di realismo –e ve lo dice una realista/pessimista incallita–. 
Però i sogni sono sogni e non sempre si realizzano. Non tutti, purtroppo, e allora il dolore è immenso, una piccola delusione transitoria,, da associare a quel novero di piccoli fallimenti che tutti ci portiamo addosso, che bruciano più di una ferita aperta e reale e che continueranno a riflettere il loro dolore a venire.
Cose complicate i sogni, davvero. 

A presto, con la recensione di Insurgent di Veronica Roth e a seguire alcune segnalazioni, non di prossime uscite, ma di autori presenti su quel,a piattaforma tanto amata quanto odiata che è EFP - il tuo sito di fanfiction.
A presto, 

Vostra, Cinzia.

Nessun commento:

Posta un commento